Sicurezza e Benessere nelle scuole

manuale Inail

Sicurezza e Benessere nelle scuole, aria, microclima, ergonomia, dall’Inail un manuale per diffonderla

Pubblicata da Inail l’edizione 2015 di un volume che affronta i temi della salute di alunni e personale, la sicurezza sul lavoro negli istituti scolastici, la prevenzione, la salubrità degli ambienti, analizzando due aspetti chiave: qualità dell’aria ed ergonomia.

Rischio biologico, chimico, microclima, comfort microclimatico, acustico, gli arredi. Il volume prende le mosse da un protocollo d’intesa siglato nel 2007 da Inail e Ministero dell’Istruzione per azioni di sensibilizzazione comuni, e riporta sia i risultati di un’indagine di campo condotta con alcuni Rspp su alcune scuole superiori di Roma e provincia, sia lunghe e dettagliate trattazioni dei tipi di rischio, delle misure di prevenzione, della normativa alla quale fare riferimento. Con l’obiettivo di accrescere la conoscenza, formare e informare gli stessi attori delle realtà scolastiche.

Consultabile anche in rete (.pdf – 20,8 mb)
Informazioni e richieste: servcom@inail.it 

BioEdilizia applicata agli edifici sensibili

Che le esigenze di salubrità e comfort termoigrometrico negli edifici cosiddetti “sensibili” siano importanti, poiché si tratta di ambienti architettonici densamente frequentati è ormai chiaro a tutti. Ma un altro elemento emergente riguarda le tematiche ecologichee le azioni sostenibili, sempre più attuali e percepite dalla popolazione, che sono parte integrante dell’arte bioedile e trovano terreno fertile in particolare nell’ambito dei progetti edilizi pubblici e privati utili allo sviluppo sociale.
È un’azione “naturale” sostenere la BioEdilizia per la realizzazione o la riqualificazione degli edifici aventi una
funzione sociale, quali ospedali, case di riposo e scuole che negli anni vengono utilizzati da migliaia di persone e devono garantire i requisiti di salubrità necessari, ma anche permettere ottimi livelli interni di comfort. Questi obiettivi non possono essere raggiunti senza considerare il bene sociale principale ovvero l’ambiente.

La filosofia di Coverd con il sughero biondo naturale ad impatto zero nel rispetto dell’ambiente.

Dal punto di vista ambientale, a seguito della sviluppata sensibilità della popolazione circa le tematiche ambientali, l’indirizzo attuale e futuro è quello di utilizzare anche nel campo dell’edilizia, materiali con un minor impatto ambientale, e limitata emissione di CO² in fase di produzione, di approvvigionamento delle materie prime e nell’eventualità di un suo futuro utilizzo (riciclo). L’isolamento in sughero biondo determina il benessere abitativo certificato in Bioedilizia, Bioclimatica Ecosostenibile.
Efficienza energetica, comfort acustico, sostenibilità ambientale, riduzione dei consumi con il sughero biondo a protezione di edifici, è il futuro del benessere abitativo certificato in BBE. Solo dopo aver individuato i problemi e le soluzioni si passa alla scelta dei prodotti e delle tecnologie.

Sughero biondo di Coverd: Acustica, Termica, Sicurezza e Benessere

Intervento interno: controsoffitti e rivestimenti in sughero Kontro SoKoVerd.C1

Trattandosi di ambienti aperti al pubblico dove salubrità, resistenza e sicurezza sono requisiti irrinunciabili, la scelta cade solitamente su materiali (ed eventualmente strutture di sostegno) resistenti all’insaccamento, ininfiammabili, autoestinguenti, imputrescibili, non tossici, non gocciolanti, biologicamente puri a ridotto impatto ambientale. E’ anche importante che il materiale fonassorbente abbia qualità di isolamento acustico inalterabili nel tempo ed in qualsiasi condizione igrotermica dell’ambiente e che non contenga fibre minerali sfuse che rischiano di entrare in ventilazione.

E’ certificato come prodotto assolutamente naturale e i pannelli SoKoVerd.C1 e Kontro hanno la marcatura europea CE per la reazione al fuoco. Per l’aspetto cromo-estetico, è infine necessario che i pannelli siano disponibili pretinteggiati in una vasta gamma di colori per le più gradite combinazioni cromatiche. L’esperienza e la collaborazione con centinaia di progettisti ha permesso a CoVerd di mettere a punto due prodotti che rispondono a tutte le caratteristiche elencate: i pannelli Kontro e SoKoVerd.C1 in sughero biondo naturale supercompresso (densità 200/220 kg/mc), per controsoffitti con telaio o rivestimenti in aderenza.

La posa è semplificata dalla predisposizione dei pannelli e dalla gamma dei prodotti complementari CoVerd.
Il pannello Kontro è dotato di smusso e gradino per essere appoggiato nei telai AlCover, mentre SoKoVerd.C1 si usa in aderenza alla struttura rivestimento a cappotto mediante fissaggio con l’adesivo PraKov.
I numerosi interventi in edifici scolastici e pubblici in genere testimoniano l’efficacia acustica di questa soluzione che sfrutta le caratteristiche di un materiale sano e naturale come il sughero.

Controsoffitto in sughero biondo Kontro

Controsoffitto in sughero biondo Kontro

Intervento esterno: rivestimento a cappotto in sughero sistema BioVerd

E’ risaputo che i muri di una casa sono da considerarsi come la nostra “terza pelle” e come tale deve avere un corretto scambio igrometrico interno ed esterno, sia in estate, che in inverno. Tutti i prodotti utilizzati nel sistema BioVerd, sulle pareti perimetrali, a partire dal pannello in sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL, l’adesivo PraKov, la malta KoMalt.G, sino alla finitura KoSil.S offrono una traspirabilità ottimale in linea con quella della struttura muraria esistente in laterizio.

I valori di permeabilità al vapore, pressoché simili in tutti gli strati permettono una corretta e costante traspirazione della struttura edile, mettendola al riparo da possibili fenomeni di condensa superficiale e interstiziale, garantendo quindi una maggiore durata del manufatto e un microclima interno più salutare.

Materiali

I materiali che costituiscono il Cappotto BioVerd sono resistenti ed molto affidabili. I pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL non sono soggetti a problematiche di deterioramento dovuti all’alternanza di temperature elevate e/o rigide nel corso degli anni come i pannelli di sintesi che subiscono un invecchiamento precoce e una riduzione delle caratteristiche meccaniche e di isolamento termico.

I prodotti SoKoVerd.LV e SoKoVerd.XL di Coverd non temono gli shock termici, basti pensare che mantengono inalterate nel tempo le proprie caratteristiche chimico-fisiche in un range di temperature comprese tra -50°C e +250°C, come dimostrano i 30 anni di interventi realizzati. Il rivestimento a cappotto BioVerd è il primo ed unico sistema in Europa di isolamento termico esterno di facciata certificato, con pannelli di sughero biondo naturale ad ottenere il benestare tecnico ETA e CE.

cappotto in sughero bioverd

Cappotto esterno in sughero Bioverd Fondazione Ripamonti Como