Casa passiva: legno e rivestimento a cappotto esterno in sughero biondo SoKoVerd.LV

Casa passiva: la scelta naturale per l’isolamento in sughero biondo a protezione delle case di legno è il futuro del benessere abitativo.

Tecnologie a basso impatto ambientale a tutela dell’ambiente e la costante ricerca di soluzioni e prodotti innovativi per rispondere alle esigenze di isolamento e di comfort certificato in Bioedilizia, Bioclimatica ed Ecosostenibile.

La corteccia grezza ha la funzione biologica di proteggere la quercia dalle variazioni di temperatura, regolandone il bilancio termico e l’umidità, così il pannello di sughero difende e tutela in modo naturale la nostra abitazione dai rigori del caldo, del freddo e dell’umidità, creando un ambiente estremamente confortevole. Con l’utilizzo del sughero significa isolare in modo naturale e con un unico materiale si raggiungono il top delle prestazioni in termici di comfort invernale, estivo e acustico con la filosofia bioedile di Coverd.

Risparmio energetico

Le  tecnologie di coibentazione con il sughero biondo hanno vantaggi e pongono questi ambienti all’avanguardia dal punto di vista della riduzione dei costi del riscaldamento e del risparmio energetico. Ma il principale beneficio per tutti è senz’altro la diminuzione di emissioni di CO², ovvero un sensibile miglioramento della qualità dell’aria.  La casa deve adattarsi alle esigenze di chi ci vive, donando comfort, benessere e sicurezza: un nuovo modo di abitare.

Pareti perimetrali
La soluzione di Coverd per le pareti perimetrali si basa sul fatto che una ripartizione dell’isolante tra intercapedine e superficie esterna (con il sistema a cappotto) garantisce un isolamento più efficace in tutte le stagioni per un controllo reale di due temperature di esercizio (quella esterna da quella interna), rispetto a uno spesso monostrato isolante. Il concetto è quello del vestito “a strati”, o “a cipolla”, che come tutti avremo testato sia in inverno sia in estate, ci fa stare più caldi o più freschi, in ogni caso meno “appesantiti” dall’abbigliamento. Grazie allo strato isolante in intercapedine che lo separa dall’esterno, il muro interno si riscalda più velocemente e in modo più uniforme.
Contemporaneamente, grazie al rivestimento a cappotto, il muro esterno risulta protetto dagli agenti atmosferici, dagli sbalzi di temperatura e dagli insidiosissimi ponti termici che solo un rivestimento uniforme di questo tipo può eliminare alla radice. Risultato: pareti termicamente isolate e protette, anche contro i rumori e soprattutto una struttura completamente traspirante.
Il sistema di rivestimento a cappotto BioVerd delle case prefabbricate in legno è una soluzione tecnica innovativa che ha innumerevoli funzioni tra cui limitare le dispersioni energetiche, contribuire al comfort abitativo della casa, migliorare il microclima interno utilizzando il sughero biondo naturale superkompatto SoKoVerd.LV o SoKoVerd.XL.
Mentre la costruzione delle pareti in legno viene fatta con inserimento a secco del sughero biondo naturale in granuli bollito e ventilato SugheroLite Media. Questo sistema a strati garantisce l’enerzia termica e di conseguenza la massima protezione del legno.

Coperture
L’isolamento delle coperture è essenziale per ridurre la dispersione termica, specialmente nel caso di abitazioni monopiano, comportando notevoli economie di esercizio e vantaggi in termini di comfort abitativo se si utilizzano materiali traspiranti ad alta massività con buon potere di sfasamento temporale come il sughero biondo naturale, il quale svolge anche una funzione protettiva nei confronti della struttura in legno. Inoltre l’isolamento termico offre notevoli vantaggi durante l’estate. Per effetto delle radiazioni solari infatti la temperatura superficiale dell’estradosso del manto di copertura può risultare superiore alla temperatura dell’aria esterna anche di 30/40 °C in funzione del colore del manto, che nel caso di strati metallici può raggiungere i 70/90 °C. L’inverno e soprattutto l’estate sono le stagioni in cui si constata la grande differenza in termini di comfort abitativo tra gli isolanti sintetici e il sughero biondo. Ciò avviene perché il sughero, nonostante abbia una conduttività termica maggiore, grazie alle sue caratteristiche fisiche, garantisce un alto valore di smorzamento e di sfasamento temporale (a parità di radiazione solare incidente si ha una radiazione passante nettamente inferiore), e di conseguenza un ambiente interno più caldo o più fresco. Se si passa a considerare il problema dal punto di vista della protezione acustica, si osserva che il sughero limita la diffusione dei rumori impattivi e di quelli trasmessi per via aerea attraverso la copertura molto più efficacemente di quanto non facciano gli isolanti sintetici. Per questo motivo il sughero è considerato l’isolante termoacustico più completo e più salubre (è traspirante, a differenza dei sintetici) per tutti i livelli di isolamento. Coverd propone due soluzioni per l’isolamento termico e acustico delle coperture bioedili a seconda del livello di isolamento desiderato e del tipo di struttura. Nella prima, i pannelli di sughero biondo naturale SoKoVerd.LV vengono posati sull’assito in un doppio strato incrociato prima della listellatura lignea che crea la camera di ventilazione. In alternativa può essere usato il sughero in granuli SugheroLite, opportunamente chiuso da una seconda perlinatura di contenimento.
Nelle coperture in legno, la posa dell’isolante sull’assito va fatta precedere da uno strato separatore impermeabile traspirante KoSep.G, e quello finale prima delle tegole con lo strato separatore termoriflettente e impermeabile KoSep.IR che ha la funzione principale di riflettere le radiazioni solari.